Andrea Una guardia giurata di 37 anni è stata ammazzata ieri sera, lunedì 2 maggio, durante un tentativo di rapina.

Immagine

Andrea ucciso a bastonate per meno di 8 mila euro

ANDREA

[AGGIORNAMENTO] Una guardia giurata di 37 anni è stata ammazzata ieri sera, lunedì 2 maggio, durante un tentativo di rapina. Aveva appena ritirato l’incasso presso una sala slot quando è stata aggredita da un pluripregiudicato che l’ha colpita al capo con una bastonata

AGGIORNAMENTO – Si chiama Giuseppe Sorrentino, ha 59 anni ed è originario di Acerra (Napoli), ma vive a Stroppiana, in provincia di Vercelli. È il nome dell’uomo che gli inquirenti hanno arrestato con le accuse di omicidio, sequestro di persona e rapina ai danni di Andrea Foglia.
Sorrentino, già noto alle forze dell’ordine per i numerosi precedenti penali, è stato sorpreso alla guida del furgone della ditta Ferrari Srl di Basaluzzo(quella per cui lavorava Foglia). Aveva con sé una pistola finta, la replica di una Beretta 92 in dotazione alle forze dell’ordine. Sul furgone, 7.452 euro e 60 centesimi. Il prezzo di una giovane vita.

AGGIORNAMENTO – È stato fermato dai carabinieri di Vercelli e ora è sotto interrogatorio un uomo che è stato sorpreso alla guida del furgone portavalori di Andrea Foglia.
Foglia, novese, 37 anni, sarebbe stato ucciso durante un tentativo di rapina. Il cadavere della guardia giurata è stato ritrovato ieri sera, in una zona di campagna nei pressi di Gabiano, nel monferrato casalese. L’allarme è stato dato dalla ditta di vigilanza di cui Foglia era dipendente: da troppo tempo, infatti, il sistema satellitare gps indicava che il furgone era fermo. L’azienda ha allertato il 112, ma quando la pattuglia dell’Arma è giunta sul posto per il 37enne novese non c’era già più niente da fare.
Nessuna traccia, invece, del furgoncino, che però è stato rintracciato poco dopo nei pressi di Trino Vercellese, sempre grazie al gps. Alla guida un uomo, che ora è sotto interrogatorio.
Secondo le prime informazioni, Foglia sarebbe stato ucciso con un colpo alla testa, forse una bastonata.

TRINO VERCELLESE – Una guardia giurata di 37 anni è stata uccisa ieri sera, lunedì 2 maggio, a Trino Vercellese, durante un tentativo di rapina. Si tratta di Andrea Foglia, di Novi Ligure. Secondo le prime informazioni disponibili, Foglia aveva appena ritirato l’incasso presso una sala slot quando è stato aggredito da un pluripregiudicato, italiano, che l’ha colpito al capo con una bastonata, uccidendolo. Il responsabile è già stato arrestato.

FONTE:http://www.alessandrianews.it/breaking-news/rapina-finisce-sangue-uccisa-guardia-giurata-132081.html

nell’immagine, Andrea Foglia (Facebook)

 

Nocera: bancarotta Ipervigile, processo per 18. Tutti i nomi

Citazione

LEGGI L’ARTICOLO STAMPA>>>Nocera: bancarotta Ipervigile, processo per 18. Tutti i nomi

Sul banco degli imputati il patron di Ipervigile Fernando De Santis, la moglie Filomena Vicidomini, la madre Filomena Paolino, Maria Assunta Scarpati e Pierdonato Gallitelli già arrestati a novembre scorso. Insieme a loro prestanome e imprenditori: Satiro Andrea di Nocera Superiore, Giuseppe Del Vecchio di Portici, Vincenzo Genualdo di Portici, Olga Cece di Scafati, Maria Ferrara di Nocera Superiore, Ezio Stimolo di Napoli, Angela Somma di Salerno, Antonio Caiazza di Battipaglia, Pierdonato Gallitelli di Napoli, Eugenia Foresta di Isernia, Roberto Fidelio di Nocera Inferiore, Aniello Amato di Sant’Egidio del Monte Albino, Ada Bruno di Nocera Inferiore, Rosa Cirillo di Roccapiemonte.

Proclamato dalla Segreteria Regionale dell’UNAL lo stato di agitazione presso l’Istituto di vigilanza privata “NUOVA SICURVIS” di Cagliari

Immagine

EFISIO ATZENInuova sicurvis

 

Il Segretario Regionale dell’UNAL Sardegna, Efisio Atzeni ha inviato agli Enti interessati la Procedura di Raffreddamento e conciliazione attivata ai sensi della legge  146/90 e successive modifiche e integrazioni, in quanto i lavoratori del suddetto Istituto rivendicano le seguenti spettanze economiche: 

1) saldo 13.ma mensilità  2014

2)  13.ma mensilità del 2015

3) 14,ma mensilità del 2015

4) competenza Gennaio 2016, di cui è stata data solo un acconto

5) competenza Febbraio 2016

6) rimborsi chilometrici

7) rimborsi dotazione vestiario

 All’uopo è stato richiesto da codesta Organizzazione Sindacale, un incontro nella sede istituzionale della Prefettura con la proprietà della Nuova Sicurvis, entro il termine di durata (tre giorni) di questa procedura.

Ex Vigilanza Sardegna,il Tribunale da ragione ai vigilantes licenziati

Immagine

Leggi tutto>>>Ex Vigilanza Sardegna,il Tribunale da ragione ai vigilantes licenziati 

La lettera dell’Unal, per voce di Efisio Atzeni, che riporta testualmente la sentenza del Tribunale del Lavoro di Cagliari con la quale viene decretato nullo il licenziamento di quattro vigilantes

Autore: Alessandro Congia il 15/03/2016 16:21

Ex Vigilanza Sardegna,il Tribunale da ragione ai vigilantes licenziati

Vicenda Nuova Sicurvis Vigilanza: l’Unal dialoga con la Prefettura

Immagine

La Segreteria Regionale dell’Unal, ringrazia Il Prefetto Dott.ssa Giuliana Perrotta per la sensibilità mostrata verso le gravi problematiche che affliggono le guardie giurate della Nuova Sicurvis.

Leggi tutto>>Leggi tutto>>>vicenda Nuova Sicurvis Vigilanza: l’Unal dialoga con la Prefettura 

Le guardie giurate armate della Nuova Sicurvis lanciano l’ennesimo grido d’allarme: “Senza stipendio siamo completamente alla fame”.

Vicenda Nuova Sicurvis Vigilanza:il botta e risposta con la Prefettura

E’ BRAVA…. LA UILTUCS SARDEGNA

Immagine

RISPOSTA DELLA PREFETTURA DI CAGLIARI AD UNA NOSTRA RICHIESTA DI SENSIBILIZZAZZIONE DELLA SOCIETÀ NUOVA SICURVIS

 

 

EFISIO_LAV05 Efisio ATZENI
Questo lavoro è stato svolto tempo addietro, assieme a tanti altri
e noi ci pregiamo di farli in silenzio ed in umiltà, perchè stiamo parlando e combattento per la dignità di ciascun lavoratore, iscritto o simpatizzante  dell’ UNAL, poco importa per adesso. Mi auguro, come detto altre volte di avere un forte consenso.
Mi hanno chiesto quali erano le soluzioni reali atti a risolvere il problema. la soluzione è così semplice, sotto gli occhi di tutti, chissà per quale assurdo motivo non lo si voglia vedere. Date il consenso a noi dell’ UNAL   e passerete dalla notte al giorno!

ECCOLO SUBITO IN SOCCORSO DELL’ISTITUTO, CHE COINCIDENZA! DOVE SONO STATI COSA HANNO FATTO SINO AD’ OGGI! SONO TUTTI BRAVI DOPO CHE L’UNAL HA GIA’ DENUNCIATO LA SITUAZIONE DI MALESSERE ALLA NUOVA SICURVIS

Immagine

LEGGI LE CHIACCHIERE CHE ADULANO LA NUOVA SICURVIS, MENTRE LE GUARDIE GIURATE SONO ALLA FAME PIU’ NERA

LEGGI TUTTO>>>Vigilanza Nuova Sicurvis: il dramma delle guardie senza stipendio