RAPINARONO UN PORTAVALORI, IN MANETTE

CRONACA – 22/05/2008, ore 13.37.00

Rapinarono oro da portavalori. In manette cinque malviventi
Avevano aspettato il furgone per poi rapinarlo. Tra gli arrestati anche una guardia giurata

polizia cattura5 - polizia cattura

TRIESTE (FloRu) – Avevano rapinato un furgone portavalori trafugando 200 chili d’oro semilavorato, per un valore di 1 milione e 850 mila euro Per questo motivo la Squadra mobile della questura di Trieste questa mattina ha arrestato 5 cittadini italiani, tutti di origine campana, con l’accusa di aver compiuto una il furto il 17 novembre del 2006. Gli arresti eseguiti dalla squadra mobile, contestualmente a numerose perquisizioni, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo e delle squadre mobili locali, sono stati effettuati a Napoli, Caserta, Perugia e Vicenza.
Il giorno della rapina i malviventi avevano atteso che le due guardie giurate della società “Speed in” di Vicenza depositassero le armi prima di attraversare il confine tra l’Italia e la Slovenia, dovendo trasportare l’oro fino in Croazia. L’assalto era stato particolarmente cruento e una delle due guardie era stata anche colpita ripetutamente con calci e pugni.
Le indagini della Squadra Mobile di Trieste, condotte tramite intercettazioni telefoniche, hanno individuato le persone ritenute coinvolte nella vicenda, permettendo cosi al Gip del Tribunale di Trieste di emettere i provvedimenti di custodia cautelare. A finire in manette anche una delle due guardie giurate “rapinate”, accusato di essere il basista del commando. Tra gli arrestati anche i fratelli Renato e Antonio Ronghi, 22 anni il primo e 38 il secondo, arrestati a Perugia. A Napoli sono stati arrestati Antonio Castaldo, di 33 anni, e Pasquale Russini, di 41 anni. Biagio Reca, 55 anni, invece è finito in manette a Castelvolturno, in provincia di Caserta, dove si trovava agli arresti domiciliari per una rapina compiuta anni fa a Napoli. Durante l’indagine gli agenti della polizia hanno perquisito diverse perquisizioni tra cui quella dell’abitazione vicentina della guardia giurata e degli appartamenti degli arrestati a Napoli nella quale sono state sequestrate patenti false e una pistola. Nel corso dell’oeprazione inoltre è stata sequestrata a Napoli anche una Bmw X5 che potrebbe essere stata usata dalla banda sia per i sopralluoghi sia per la rapina messa a segno a Trieste. A tradire i malviventi, anche la disponibilità di denaro riscontrata dagli investigatori dopo la rapina al portavalori

RAPINARONO UN PORTAVALORI, IN MANETTEultima modifica: 2008-05-22T19:45:21+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento