Durc e Appalti Pubblici

Il Consiglio di Stato con un ordinanza del 23 aprile scorso ha messo in discussione gli orientamenti del Ministero del Lavoro e dell’Inail in merito alla validità della richiesta del Durc, per gli appalti pubblici, legata all’oggetto della gara.

Il Consiglio di Stato con un ordinanza del 23 aprile scorso ha messo in discussione gli orientamenti del Ministero del Lavoro e dell’Inail in merito alla validità della richiesta del Durc, per gli appalti pubblici, legata all’oggetto della gara.

Le istruzioni operative emanate dalle circolari n. 7/2008 dell’Inail, 35/2010 del Ministero del Lavoro e 145/2010 dell’Inps stabiliscono che la validità del Durc è legata allo specifico appalto ed è limitata alla fase per il quale il certificato è stato richiesto (es. secondo le istruzioni occorre richiede un DURC per la stipula del contratto, per il pagamento del S.a.l. etc) il Ministero del Lavoro inoltre ha specificato che, sempre relativamente agli appalti pubblici, non è possibile utilizzare un Durc richiesto a fini diversi. Ad esempio per l’appalto pubblico non si può utilizzare il DURC richiesto per fruire di benefici o sovvenzioni previste dalla disciplina comunitaria o un DURC per lavori privati in edilizia.

Ebbene il Consiglio di Stato, con l’ordinanza 1465 ha dato una nuova interpretazione sull’efficacia probatoria del Durc affermando che ” .. non vi sono norme primarie che prescrivano che il DURC per la partecipazione alle gare d’appalto debba riferirsi alla specifica gara d’appalto, mentre disposizioni contenute in circolari (come ad esempio nella circolare Inail 5 febbraio 2008 n. 7, ma si veda anche la circolare del Ministero del Lavoro 8 ottobre 2010, n.35, e la circolare Inps 17 novembre 2010 n. 145) non appaiono rilevanti, non potendo essere considerate rilevanti le circolari che risultino contra legem”.

L’esibizione ad una gara di un Durc ottenuto per altri fini, pertanto, non giustifica l’esclusione dalla gara ma eventualmente la richiesta di chiarimenti o integrazioni come già previsto dal Codice degli appalti.
Questo porta ad una nuova lettura e ad una reale semplificazione che risulta necessaria e desiderata.

Durc e Appalti Pubbliciultima modifica: 2013-06-14T16:37:41+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento