Salerno: estorsioni a un imprenditore: condannati tre sindacalisti

Immagine

Il tribunale di Salerno 

Pena di tre anni e quattro mesi per Ronca, Masi e Tortora. Avevano ottenuto soldi per evitare scioperidi Clemy De Maio fonte: http://lacittadisalerno.gelocal.it/

È di 3 anni e 4 mesi la pena emessa ieri pomeriggio per i tre sindacalisti accusati di aver estorto denaro a un imprenditore di Buccino in cambio della pace sindacale. Al termine del rito abbreviato (che ha permesso una riduzione di pena) il giudice ha condannato per estorsione aggravata Antonio Masi, Pasquale Tortora, e Mario Ronca (i primi due della Uilcom, il terzo della Slc Cgil) e ha riconosciuto il risarcimento del danno sia all’imprenditore che all’azienda, costituitisi parte civile tramite l’avvocato Mario D’Amato. Non c’erano invece le sigle sindacali, che pure, all’indomani degli arresti, avevano disposto le espulsioni e dichiarato la volontà di costituirsi in giudizio. L’unico “terzo” a presentarsi in aula è stato il Consorzio Asi per lo sviluppo industriale, che si è costituito con l’avvocato Saverio Sapia ma non ha ottenuto il risarcimento. Per i nocerini Ronca e Masi il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a 4 anni, aumentata a 4 anni e 8 mesi per Tortora, di Pompei, a cui era attribuito un ruolo preponderante. Il gup ha deciso per pene uguali per tutti, confermando l’ipotesi di estorsione aggravata (per la compartecipazione di più persone) e respingendo la tesi dei difensori Giuseppe Della Monica, Paolo Carbone e Giuseppe Petrosino, che puntavano sull’attenuante dell’offerta di risarcimento notificata all’imprenditore e chiedevano una riqualificazione del reato in “induzione indebita a dare utilità”

Omicidio Guardia Giurata Francesco Malcore. Cerimonia di consegna encomi ai Militari dell’Arma dei Carabinieri

Immagine

Cerimonia consegna encomiCerimonia di consegna encomi

Stamani 30 ottobre 2014, in Prefettura, la Signora Gabriella Fedele, vedova Malcore, ha manifestato la propria riconoscenza nei confronti delle Istituzioni per l’ impegno, profuso in sinergia, che ha consentito di individuare e trarre in arresto in tempi brevi i presunti responsabili dell’omicidio del marito Francesco Malcore, guardia particolare giurata, deceduto il 19 dicembre 2011 nel corso di una rapina nei pressi di un Istituto bancario della locale via Galeso, nell’adempimento del proprio dovere.

Un crimine che aveva destato grande allarme sociale tra la popolazione del Capoluogo ed alimentato preoccupazioni tra gli stessi operatori della sicurezza privata.La delicata ed impegnativa attività d’investigazione svolta con lodevole abnegazione ed ammirevole spirito di coesione dal personale dell’Arma, sotto l’autorevole direzione della locale Procura della Repubblica, costituì il presupposto fondamentale per giungere alla brillante soluzione della vicenda assicurando alla giustizia i presunti colpevoli.

Nel corso della cerimonia, la Signora Gabriella Fedele ha manifestato gratitudine nei confronti delle Istituzioni tutte attraverso un segno tangibile di riconoscenza, in memoria del marito, agli orfani delle Vittime del Dovere appartenenti alle Forze dell’Ordine.

Nel suo intervento, rivolgendosi agli ospiti intervenuti, il Prefetto di Taranto Umberto Guidato, nel sottolineare i valori etici che legano Società civile e Istituzioni, ha evidenziato come momenti come quello odierno forniscono un’occasione ulteriore per esplicitare lo stato di avanzamento delle strategie di “sistema” in materia di sicurezza, fondate sulla sinergia di tutte le Istituzioni per la promozione a tutto campo della legalità e della coesione sociale.

Il Prefetto, nell’esprimere, altresì, la sua particolare vicinanza alla vedova ed ai familiari della vittima, ha messo in risalto l’eccellente senso di unità e la sinergia esistente tra le Forze dell’Ordine nella provincia ionica.

Alla cerimonia hanno presenziato il Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Gen. di Brig. Claudio Vincelli ed il Procuratore della Repubblica di Taranto, dott. Francesco Sebastio, che hanno svolto un intervento, nonché le massime Autorità civili, militari e religiose della provincia.

Nella circostanza, sono stati consegnati encomi ai militari che si sono distinti per la tempestività, l’efficienza e la professionalità nel condurre le indagini che hanno consentito il perseguimento del risultato.

Pubblicato il 30/09/2014

Axitea: ha chiesto il Concordato in bianco

“Allo stato dunque ci troviamo già impossibilitati ad onorare impegni pregressi…Questo è quanto si legge nella comunicazione che Axitea ha inviato ai suoi Istituti satelliti, illustrando la volontà di evitare il fallimento con tutte le forze. Il concordato preventivo è regolato dalla Legge Fallimentare (ossia dal Regio Decreto n. 267 del 16 marzo 1942) che negli ultimi anni ha subito … Continua a leggere

Ugl: Renata Polverini scarica Geremia Mancini?

di Massimo Visconti Sono passati due mesi dall’elezione di Geremia Mancini a segretario Generale dell’Ugl, che indiscrezioni di stampa (e non solo) lo danno già in procinto di presentare le sue dimissioni dal vertice del Sindacato che ha ereditato gli associati alla Cisnal. La vicenda che ha coinvolto l’ex segretario Generale, Giovanni Centrella, accusato dalla Procura di Roma di aver … Continua a leggere

Nuova direttiva dell’Unione Europea per appalti e sicurezza privata: bandito il prezzo più basso

Il 28 marzo 2014 sono state pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea tre direttive che riformano il settore degli appalti e delle concessioni. Tra queste, la direttiva 2014/24/UE sugli appalti pubblici nei settori ordinari introduce disposizioni più severe sulle “offerte anormalmente basse” e la preferenza, per quanto riguarda i criteri di aggiudicazione nell’assegnazione degli appalti, dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La parti sociali CoESS (Confederation … Continua a leggere

Polizia sequestra Istituto di Vigilanza Privata operante a Fontana Blu

  CRONACA | Castel Volturno- Nella mattinata di ieri personale della Divisione Amministrativa della Questura di Caserta, diretta dal 1° Dirigente Dr. Arturo Compagnone e del Commissariato di P.S. di Castel Volturno, diretto dalla Vice Questore Aggiunto Dr.ssa Carmela D’Amore, ha eseguito il Decreto di sequestro preventivo della società M.P. Security, Società Cooperativa con sede nel Parco Riviera Fontana Blu – località … Continua a leggere

Angelo, poliziotto privato (G.P.G.) al servizio dei modenesi

Questa è una storia finita a buon fine che  la Sentenza del Consiglio di Stato, sancisce una volta per tutte che qualunque cittadino italiano in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, può richiedere ed ottenere il decreto di nomina a Guardia Particolare Giurata. questa “novita” e stata tenuta ben celata da tutti organizzazioni sindacali comprese, le quali temono e hanno … Continua a leggere

Bonanni, su addio alla Cisl dossier e veleni: “Polemiche sui 4.800 euro di pensione”

  Alla base della decisione non c’è solo il bisogno di rinnovamento di cui parla l”ormai ex segretario: secondo La Repubblica e Il Messaggero, nelle ultime settimane nei corridoi della sede romana del sindacato avrebbero ricominciato a girare lettere anonime che contestano il suo operato e la linea seguita dall’organizzazione fonte:  http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/24/bonanni-sulladdio-alla-cisl-dossier-e-veleni-polemiche-sui-4-800-euro-di-pensione/1131255/ “Dalla società sale una richiesta di rinnovamento e … Continua a leggere

Lo stesso 28 luglio in cui si dimette dall’UGL Centrella viene nominato direttore generale della Confederazione esercenti “ESAARCO” . Il 23 settembre sempre nell’ambito della stessa inchiesta viene messa sotto sequestro dalla Guardia di Finanza la sua abitazione romana [4].

Centrella incontra Presidente Camera Commercio Italo-Tunisina settembre 15, 2014 News Si è svolto martedì scorso l’incontro a Tunisi tra il direttore generale dell’Esaarco, Giovanni Centrella, e il presidente della camera di commercio Italo – Tunisina. Tanti i temi affrontati tra i quali la messa a punto di iniziative per la semplificazione dell’import-export commerciale tra le aziende italiane e tunisine.FONTE:http://confederazioneesaarco.it/home/ Lo … Continua a leggere

Sequestrata a Roma la casa dell’ex segretario Ugl Centrella: è accusato di appropriazione indebita dei fondi del sindacato

I militari del Nucleo speciale di Polizia valutaria della Guardia di Finanza hanno sequestrato l’abitazione di Giovanni Centrella, ex segretario generale dell’Ugl, il sindacato guidato a lungo da Renata Polverini. La casa è in via Vandoies 42, in zona Infernetto, periferia sud ovest di Roma. Il provvedimento, di natura preventiva, è stato disposto dal gip di Roma su richiesta del … Continua a leggere

Ancora sangue sulla Trignina: muore un vigilantes, due i feriti

Ancora una volta la Trignina si rivela una strada pericolosa. Questa mattina all’alba, all’uscita della galleria Serrine, nella zona di San Giovanni Lipioni, lo scontro tra due vetture è costato la vita a è Giuseppe Fiore 58 anni di Trivento, guardia giurata dell’istituto di vigilanza Ivri. L’uomo viaggiava sulla Fiat Panda di servizio in direzione Isernia e si è scontrato con un’Alfa … Continua a leggere

Istituti di vigilanza privati: requisiti per la certificazione di qualità

Decreto Ministero Interno 04.06.2014 n° 115 , G.U. 19.08.2014 MINISTERO DELL’INTERNO, DECRETO 4 giugno 2014, n. 115 Regolamento recante disciplina delle caratteristiche e dei requisiti richiesti per l’espletamento dei compiti di certificazione indipendente della qualita’ e della conformita’ degli istituti di vigilanza privati, autorizzati a norma dell’articolo 134 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, e dei servizi dagli … Continua a leggere