Rinnovi: decreto guardia giurata, porto d’armi e tassa tiro a segno

Ci sono ancora diversi istituti di vigilanza che ancora oggi non rimborsano le spese sostenute dalle guardie giurate per il rinnovo dei titoli di polizia. Vi ricordo che queste spese vanno rimborsate, così come prevede il c.c.n.l. della vigilanza privata. È accaduto proprio a Salerno che un istituto si “dimenticava” o non “conosceva” l’ art. 120 del contratto e non … Continua a leggere

Stress da lavoro: quando scatta il risarcimento

Galleria

Superlavoro: malattia negata al dipendente se l’organico è stato concertato con i sindacati. Superlavoro: malattia negata al dipendente se l’organico è stato concertato con i sindacati.  Di norma, al lavoratore spetta il risarcimento tutte le volte in cui sia stato sottoposto a un’eccessiva usura lavorativa di tipo psico-fisico: ciò, in pratica, si verifica quando sorge una patologia determinata dall’eccessivo lavoro svolto, purché esso sia stato … Continua a leggere

Come potete constatare con i vostri occhi nemmeno il Ministro dell’interno l’ha spuntata con il Segretario Generale dell’Unal Francesco Pellegrino…….

Come potete constatare con i vostri occhi nemmeno il Ministro dell’interno l’ha spuntata con il Segretario Generale dell’Unal Francesco Pellegrino Utile ricordare che per i due ridicoli “capi di accusa” di falso e truffa per i quali prima La Prefettura di Salerno, questa con il chiaro intento di aiutare la supervigile a sbarazzarsi del sottoscritto, ma il maldestro tentativo non riuscì … Continua a leggere

Palermo: Via Viperano, guardia giurata trovata morta all’interno di un cantiere edile

La vittima è un uomo di 63 anni. I carabinieri sono stati allertati da una telefonata. Sul posto anche il medico legale. Da stabilire le cause della morte“ Il luogo della tragedia – foto Piero Longo Macabra scoperta all’interno di un cantiere edile in via Giovanni Antonio Viperano, nei pressi di via Resuttana, dove un uomo è stato trovato senza vita. … Continua a leggere

parla la guardia particolare giurata che ha sventato la rapina alla banca Popolare di Novara. Guarda il video.

Citazione

06 febbraio 2015 ore 13:31 Parla la guardia particolare giurata che ha sventato la rapina alla Popolare di Novara. Vedi il video.

Una rapina pare sia stata sventata dagli uomini dai carabinieri alla Popolare di Novara sul corso Campano. L’allarme della banca ha permesso il rapido intervento degli uomini dell’arma e messo in fuga i malviventi.

Due uomini di cui uno armato hanno cercato di eludere i controlli di sicurezza. Uno di loro è riuscito ad accedere mentre un altro aspettava fuori con una berretta. La prontezza di riflessi della guardia giurata che ha fatto partire l’allarme ha scoraggiato il malvivente armato ad entrare. Un grande sangue freddo dellla guardia particolare giurata che non si è lasciato intimorire dalle minacce armate.

I due si sono dati alla fuga pare a piedi e poi su un motorino. Stando al racconto della guardia i due avevano studiato i suoi movimenti perché proprio all’orario in cui sono arrivati lui è solito recarsi in bagno. I due forse erano convinti di prenderlo alla sprovvista all’esterno del gabbiotto di sicurezza ma oggi la guardia particolare giurata ha cambiato le sue abitudini scongiurando l’ennesima rapina alla Popolare di Novara.

VIDEO

Comunicato alle G.P.G. dell’Istituto di vigilanza “REAL VIGILANZA” di Pontecagnano (Sa)

Giovedì 5 febbraio 2015, siete stati invitati dalla vostra direzione, a recarvi presso la stessa per ritirare l’ORIGINALE del decreto di nomina a guardia particolare giurata, in quanto la stessa direzione contravvenendo a quanto dispone il Ministero degli Interni, Vi forniva la FOTOCOPIA del decreto. Ciò è avvenuto, in quanto il Segretario Generale dell’unal, Francesco Pellegrino, nella stessa mattinata aveva … Continua a leggere

Caso Guardian, i dipendenti non ci stanno: «Solo bugie dai Greco»

Citazione

101

Mai abbassare la… Guardian. E’ quello che fanno i dipendenti dell’istituti di vigilanza che non hanno gradito quanto verificatosi in occasione dell’incontro in Prefettura del 14 gennaio 2015 . Pomo della discordia quanto riferito dai vertici (la famiglia Greco) in occasione del summit

CONTINUA A LEGGERE>>>Caso Guardian, i dipendenti non ci stanno: «Solo bugie dai Greco»

Straordinario fuori busta paga: normativa e sanzioni

Il Ministero del Lavoro, in risposta ad un quesito posto dalla Direzionale regionale lavoro del Veneto (nota n. 2642 del 6 febbraio 2014), individua precise sanzioni applicabili al datore di lavoro che retribuisce il lavoro straordinario svolto daidipendenti fuori busta paga, non computandolo nel prospetto paga. => Stipendi non pagati: tutele e diritti dei lavoratori Normativa Le disposizioni normative riguardanti il lavoro straordinario prevedono che la … Continua a leggere

Dedicato ai miei nemici………….

Citazione

Mi complimento con quei sindacati autonomi che non hanno fatto alcun cenno sulla notizia della mia assoluzione, in particolare mi complimento con quello che in occasione del mio rinvio a giudizio per altro fatto per cui sono anche per questo assolto con formula piena, si prese la briga di pubblicare sul proprio sito l’articolo “carte false per il vigilantes” per poi non pubblicare a sua volta l’ articolo dell’ assoluzione. Dimostrando cosi una sua assoluta disonestà intellettuale.
Se fosse avvenuto il contrario e cioè sarei stato condannato, TUTTI si sarebbero precipitati a pubblicare la notizia, ma con mio sommo piacere sia per questi squali che per quelli che mi avevano denunciato, sarei felice se mi inviassero i loro recapiti, in modo che gli potrei inviare delle confezioni di pasta FISSAN.

Francesco Pellegrino Segretario Generale dell’UNAL

Denunciato da La Supervigile: assolto dalla Corte di Appello del Tribunale di Salerno, il Segretario Generale dell’UNAL, assistito dall’Avv. Bruno Russo De Luca

Immagine


Tribunale di Salerno
Assolto perché il
FATTO NON SUSSISTE, cioè, per i non addetti ai lavori, significa che nell’anno 2004 l’attuale Segretario Generale dell’UNAL, Francesco Pellegrino (all’epoca Dirigente Provinciale della Uiltucs), era stato denunciato per un fatto che non costituisce reato. A presentare querela fu Ciro Carleo allora legale rappresentante della stessa La Supervigile, attuale dirigente presso l’Istituto di vigilanza III Reparto S.r.l. con sede a Marignanella (Na). mentre i seguenti sigg.ri: Fernando De Santis e Filomena Paolino in De Santis, tutti dirigenti del FALLITO Istituto di vigilanza IPERVIGILE si inserirono nel processo in quanto parti lese.

E  i Giudici della Corte di appello, nella sentenza di assoluzione che è leggibile nel link sottostante, citano come segue: “l’imputato andava assolto (in primo grado) per insussistenza del fatto.” MENTRE IL Giudice monocratico del Tribunale di Nocera Inferiore (stessa città ove aveva avuto sede La Supervigile), IRMA MUSELLA, aveva pronunziato sentenza di condanna nei confronti del Sig. Pellegrino……..

Leggi la sentenza>>Corte di Appello Sentenza 161.15

Rapina a portavalori riaperto tratto della A16 Assalto fallito, un ferito

FOGGIA – Per una rapina ad un furgone portavalori, avvenuta poco dopo le ore 18 di oggi, l’autostrada A16 è chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia tra Candela (Foggia) e Lacedonia (Avellino). L’assalto – a quanto si apprende dalla questura di Foggia – è stato compiuto ai danni di un portavalori della Securpol di Caivano (Napoli), ma … Continua a leggere