Multa salata alla Coopservice di REGGIO EMILIA il Tar da ragione all’Antitrust

Link

29.7.2021

Multa salata alla Coopservice di REGGIO EMILIA il Tar da ragione all’Antitrust

Per il garante della concorrenza vi era un  cartello sui prezzi della vigilanza.I giudici respingono il ricorso: le cinque società ora ricorrono al Consiglio di Stato

Gazzetta di Reggio Emilia del 27 luglio 2021

Sentenza TAR contro Coopservice

 

 

“Brava solo a stare in casa”, condotte sessiste e turni insostenibili: lavoratrice (guardia giurata di sesso femminile) ‘spedita’ in altra città dopo la denuncia

Link

“Brava solo a stare in casa”, condotte sessiste e turni insostenibili: lavoratrice (guardia giurata di sesso femminile) ‘spedita’ in altra città dopo la denuncia
Questo cosiddetto ispettore, è forte con i deboli e debole con i forti.
Infatti qualche anno fa si reco in abiti civili, non indossa MAI la divisa,  presso il posto di servizio dove vi era un nostro iscritto, con atteggiamenti da mamma santissima, tentando di intimorire il nostro iscritto, il quale gli fece presente che se non la smetteva con tale atteggiamento, era pronto a mettergli le mani addosso, vista la reazione della guardia. il cosiddetto fece un passo indietro e iniziò vista la dura reazione della guardia, ad approcciarsi con atteggiamento “amichevole”, cosa non accettata dalla guardia costringendolo ad andare via con la coda tra le gambe.
In conclusione quando questa CAPRA vi verrà ad “ispezionare” e non terrà un comportamento consono, prendetelo a male parole e se è il caso anche con altro.
Perché questo è un elemento che deve stare soltanto in una porcilaia insieme ai suoi simili.
Di questo elemento conosciamo nome e cognome e l’Istituto che lo manda in giro a fare il pagliaccio.
Si preoccupasse dei turni di 12 ore e oltre che le guardie fanno ogni giorno, per il quale abbiamo già inoltrato l’esposto di rito presso il Ministero del lavoro a Roma, visto che localmente fanno finta di non sapere.

BENEVENTO: Servizio di vigilanza fissa armata revoca dell’aggiudicazione disposta a favore di Cosmopol S.p.A. -Poliziotto Notturno

Provv. 62/2021 Servizio di vigilanza Fissa armata e servizi aggiuntivi di cui al Lotto 1 della gara n. 7816543 – Revoca dell’aggiudicazione disposta in favore di Cosmopol S.p.A./Poliziotto Notturno e affidamento del servizio a Secur Bull ,Indizione Procedura Negoziata ex art 1, comma 2, lett. b) Legge 11 settembre 2020, n 120, per l’affidamento del servizio di vigilanza fissa armata … Continua a leggere

CCNL VIGILANZA PRIVATA INCONTRO DEL 1° LUGLIO 2021

Immagine

https://www.fisascat.it/news/sicurezza

https://cdn.fisascat-cloud.it/fisascat/attachments/ccnl-vigilanza-verbale-di-incontro-def_1625648493504.pdf

CCNL VIGILANZA PRIVATA ….. ECCO LA NUOVA DENOMINAZIONE DEL SETTORE ?

“CCNL PER DIPENDENTI DA IMPRESE DI VIGILANZA

 PRIVATA E SERVIZI DI SICUREZZA”

Cari colleghi il 1 Luglio 2021 le parti sociali si sono incontrate per discutere del rinnovo del contratto nazionale del lavoro.

Per quanto allegato alla presente è ormai chiaro che le parti sociali hanno discusso che il settore della vigilanza privata e sicurezza privata sarà contenuto in un unico testo.

Sono state individuate 4 tipologie di servizi da disciplinare in un unico CCNL.

Servizi di Vigilanza Privata (GPG);
2. Servizi di Sicurezza per i quali non è richiesto il possesso del decreto di GPG;
3. Servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi;
4. Attività di stewarding all’interno degli impianti sportivi.

Svaniscono con i loro colpi di firma Le nostre speranze, di vedere con il prossimo rinnovo del CCNL maggiore attenzione nel distinguere le varie tipologie di prestazioni e porre maggior attenzione agli articoli contrattuali relative alla sicurezza privata.

Applicare un unico CCNL distinguendo ogni settore per noi sarebbe la soluzione migliore ma purtroppo non è così.

Quanto accade nel nostro settore e quanto non accade ci duole specificarlo ma è da attribuire a noi lavoratori che ci lamentiamo ma non reagiamo a quanto firmato da quelle teste su quelle poltrone.

La vostra adesione a tali realtà supporta la loro certezza che stiano facendo il giusto e bene.

 

 

Il Ministero degli Interni, concede il rinnovo del porto d’armi fino al 29 luglio 2021

Immagine

circolare proroga porto d’armi

Con la circolare del 20 01. 2021 il Ministero dell’Interno ha stabilito che, visto il mantenimento dello stato di emergenza al 30 aprile 2021, le licenze di porto d’armi in scadenza dal 31 gennaio 2020 al 30 aprile 2021 sono prorogate fino al 29 luglio 2021

pistola