A chi vogliono darla a bere !

E’ evidente che era tutto programmato sulla pelle dei lavoratori della Sipro, programmato con il sindacato che aveva proclamato uno sciopero una decina di giorni prima del termine utile per il pagamento della quattordicesima mensilità, in quanto “girava” voce che per l’appunto la stessa sarebbe stata dilazionata.

Al sottoscritto in 30 anni di esperienza sindacale ed al nostro Segretario Provinciale Lorenzo Guzzi non gli era mai capitato che un sindacato proclamasse uno sciopero per un sentito dire e questo l’aveva sentito in esclusiva nessuno ne sapeva niente e tra l’altro senza aspettare se effettivamente l’azienda dilazionava la mensilità supplementare. E evidente che tutta questa messa in scena dello sciopero è stato ben congegnato per dare la possibilità alla Sipro di dilazionare la quattordicesima a suo dire in tre tranche anzichè sei, con lo scopo di ottenere due risultati in un sol colpo, il primo è che la Sipro ha ottenuto quello che voleva, cioè dilazionare la 14esima e il secondo risultato che il sindacato che ha firmato l’accordo il giorno 16 luglio tenta di passare per quella organizzazione sindacale che ha “fatto” gli interessi dei lavoratori.

Se è cosi vorremmo che il sindacato che ha “firmato” questo accordo che precisiamo non sarà tenuto in alcuna considerazione da questa O.S. spiegasse perchè in data 12/ luglio e cioè 4 giorni prima del famigerato accordo aveva già revocato lo sciopero contro la Sipro ?

non pensiamo che anche in questo caso aveva previsto che l’azienda cinque giorni dopo si sarebbe seduta con loro e avrebbe raggiunto un accordo, se si può chiamare così con loro.

 

 Questa soluzione a tutto discapito dei lavoratori a noi ci puzza.

Il Segretario Nazionale dell’UNAL Francesco Pellegrino

continua su http://unal-roma.blogspot.it/

A chi vogliono darla a bere !ultima modifica: 2013-07-17T16:41:00+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento