Stirling Square investe altri 32 mln nei vigilantes di Axitea

AIFI                      axitea

Axitea spa, il gruppo di vigilanza nato dal consolidamento di Sicurglobal con tutta una serie di piccole realtà del settore acquisite negli ultimi anni, è pronta al rilancio, grazie a un nuovo investimento di 32 milioni di euro da parte del fondo azionista Stirling Square Capital, guidato da Stefano Bonfiglio e Gregorio Napoleone.

Lo scrive oggi MF-Milano Finanza, precisando che lo scorso 23 febbraio Axitea ha presentato al Tribunale di Milano una proposta di concordato preventivo in continuità aziendale e il piano contenente la descrizione delle modalità e dei tempi relativi, ivi compreso la proposta di trattamento del debito finanziario. Axitea aveva depositato domanda di concordato in bianco lo scorso 1° ottobre.

In una nota diffusa ieri (scarica il comunicato stampa), la società ha annunciato che “grazie al rinnovato supporto del fondo, l’azienda disporrà ora delle risorse finanziarie per l’implementazione di un nuovo piano industriale, con l’obiettivo di ricoprire una posizione di leadership sull’intero mercato dei fornitori dei servizi di sicurezza” e che “a distanza di alcuni mesi dall’ingresso in preconcordato, il portafoglio di oltre 34.000 clienti è rimasto ben saldo; così come la relazione con i fornitori, che hanno compreso la valenza del nuovo piano industriale e le prospettive strategiche di Axitea nel mercato della sicurezza integrata”.

Il piano industriale si basa su un progetto di trasformazione che prevede un posizionamento di Axitea sul mercato come Global Security Provider, attraverso un’evoluzione della propria offerta basata sull’integrazione di tecnologie innovative e sulla valorizzazione della competenze specialistiche presenti all’interno dell’azienda sugli ambiti della sicurezza fisica e logica.

Axitea ha chiuso il 2014 con un fatturato di circa 93 milioni, un ebitda margin del 5,6% e un debito finanziario netto di 82 milioni. Il piano industriale prevede che l’ebitda salirà al 10,5% nel 2018, con un incremento medio nel periodo di riferimento pari al 20%.

Nel marzo 2013 Axitea aveva rinegoziato il debito con le banche finanziatrici con GE Capital Interbanca capofila (si veda altro articolo di BeBeez),  per riequilibrare la situazione finanziaria, messa in tensione dal calo di fatturato e margini legato alla crisi economica.

Il gruppo infatti era riuscito a rispettare il livello contrattuale del senior leverage covenant previsto per il 31 dicembre 2011, ma già a inizio 2012 si era reso conto con avrebbe rispettato i nuovi livelli previsti per marzo 2012. A fine 2011 il gruppo aveva chiuso il bilancio consolidato con un fatturato di 178,6 milioni (dai 190,5 del 2010), un ebitda di 27,6 milioni (da 30,4 milioni) e un debito finanziario netto di 79,4 milioni (in calo da 85 milioni).

Stirling Square investe altri 32 mln nei vigilantes di Axiteaultima modifica: 2015-05-06T12:32:44+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento