Silli: “Togliere l’Iva sulla vigilanza privata e sugli anti-furto”

L’ UNAL APPOGGIA QUESTA INIZIATIVA CHE SE PASSERA’ SARA UN OTTIMO INCENTIVO PER AMPLIARE LA PLATEA DEI FRUITORI DEI SERVIZI DI VIGILANZA

Silli: Togliere l'Iva sulla vigilanza privata e sugli anti-furto

Giorgio Silli, coordinatore...

Giorgio Silli, coordinatore provinciale di Forza Italia

La proposta di Forza Italia, che nei prossimi giorni inizierà a raccogliere le firme nelle piazze, contro i costi elevati della sicurezza.

PRATO. Togliere l’Iva sulla vigilanza privata e gli impianti anti-furto. Questa la proposta di Giorgio Silli, presidente provinciale di Forza Italia e responsabile nazionale per l’immigrazione. Forza Italia raccoglierà le firme nelle piazze. “Lo Stato non ci tutela più contro i malviventi e non ci difende dai furti in casa e dalle aggressioni – scrive Silli – Le forze di polizia i carabinieri sono sempre costantemente sotto organico e lasciatemelo dire anche sin troppo vituperati da un’ opinione pubblica che spesso non si capisce bene da che parte stia. I cittadini, esasperati stanno iniziando a difendersi come possono e sempre piu’ spesso ricorrono a istituti di vigilanza privati”.

“Possibile che nel nostro paese queste spese non siano deducibili? – prosegue Silli – Possibile che addirittura si debba pagarci l’Iva? Da oggi, approfittando della campagna elettorale per le regionali, Forza Italia inizierà a raccogliere firme per chiedere al governo di non applicare l’Iva sulla vigilanza privata e sugli impianti antifurto. Saremo in piazza e fra la gente con i nostri gazebo a partire dai prossimi giorni”.

Silli: “Togliere l’Iva sulla vigilanza privata e sugli anti-furto”ultima modifica: 2015-05-12T18:44:05+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento