Frode fiscale nella vigilanza privata: sequestrati terreni e ville tra Ancona e Pesaro

ANCONA – Terreni,  due ville di pregio, un edificio storico: un valore immobiliare da più di cinque milioni e mezzo di euro a cavallo tra le province di Ancona e Pesaro sono stati sequestrati dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Ancona nei confronti del proprietario, più volte condannato in via definitiva per i reati di ricettazione, associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, truffa e bancarotta.

Il sequestro è stato eseguito in esecuzione di una misura di prevenzione a carattere patrimoniale disposta dal Tribunale. Si tratta della coda marchigiana dell’operazione “Idra”, che lo scorso dicembre aveva portato ad un maxisequestro di beni, in dieci regioni italiane, per un valore complessivo di 22 milioni di euro, per un  articolato sistema di frode nel settore della vigilanza privata e arrestato dieci persone.

Il giro, che aveva messo i suoi tentacoli anche nelle Marche, era questo: società apparentemente distinte tra loro, ma di fatto riconducibili ai medesimi personaggi, tutte operanti nel settore della vigilanza privata, venivano pilotate verso il fallimento e poi trasferite in altre sedi, in Italia o all’estero, oppure poste in liquidazione. In questo modo, il core business proseguiva attraverso una ragnatela di nuovi soggetti giuridici con denominazioni simili, mentre in capo alle vecchie compagnie sociali portate al fallimento o trasferite solo sulla carta, restavano i debiti tributari, mai onorati.

FONTE: http://www.etvmarche.it/2018/01/22/frode-fiscale-nella-vigilanza-privata-sequestrati-terreni-ville-ancona-pesaro/

Frode fiscale nella vigilanza privata: sequestrati terreni e ville tra Ancona e Pesaroultima modifica: 2018-01-23T15:36:03+01:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento