AREZZO : ACCORDO TRA LA PROVINCIA E L’U.S.L. 8 PER LO SPORTELLO ANTIMOBBING

Accordo tra provincia e azienda Usl 8 per lo sportello Antimobbing

Accordo tra provincia e azienda Usl 8 per lo sportello AntimobbingFirmata dall’Assessore provinciale Gabriella Cecchi e dal Direttore generale della Usl 8 Monica Calamai  la convenzione per l’utilizzo della struttura per i dipendenti dell’azienda sanitaria.
In poco più di sei mesi di attività, dal 31 ottobre 2007 ad oggi, lo sportello provinciale antimobbing ha già dato prova della sua efficacia. Quella che al momento era stata una vera e propria intuizione della Provincia di Arezzo che aveva voluto, prima in Toscana e con ogni probabilità esperienza unica anche a livello nazionale, aprire uno sportello a disposizione di tutti coloro che fossero alle prese con situazioni di grave disagio lavorativo, si è quindi rivelata una risposta alle necessità di lavoratori sia del settore pubblico che di quello privato. Oggi questa esperienza si arricchisce perché Provincia di Arezzo e Azienda Usl 8 hanno sottoscritto una convenzione per l’utilizzo dello sportello antimobbing per i lavoratori dell’azienda sanitaria. “Si tratta di un accordo importantissimo – sottolinea l’Assessore provinciale all’innovazione e alla semplificazione amministrativa Gabriella Cecchi – perché le Usl sono le aziende più rilevanti, a livello numerico e come complessità organizzativa, del territorio e questo ci consentirà quindi di ampliare il nostro servizio e testarne ancora meglio la funzionalità. Lo sportello antimobbing si è rivelato un buonissimo servizio sociale grazie alle sue caratteristiche di estrema concretezza ed al ruolo che ha svolto la Consigliera di fiducia, che è senza dubbio l’anello più importante nel meccanismo di intervento”. Allo sportello potranno rivolgersi, anche individualmente, i lavoratori e le lavoratrici dell’azienda Usl, ma l’intervento potrà anche attivarsi su segnalazione e su richiesta dei Presidenti dei due comitati antimobbing costituiti ed operanti all’interno dell’azienda. Tra i punti salienti dell’accordo c’è il fatto che la Provincia si impegna ad organizzare corsi di formazione e di documentazione su disagio lavorativo, natura e conseguenze legali e sanitarie del mobbing e sul benessere organizzativo. La convenzione specifica che lo sportello è rappresentato dalla Consigliera di fiducia che esaminerà ogni caso fornendo all’interessato ogni utile informazione in relazione alla rilevanza e gravità dei fatti e sulle possibili forma di tutela anche giurisdizionali previste dall’ordinamento. “Su tematiche come questa – spiega il Direttore generale dell’Azienda Usl 8 Monica Calamai – è importante fare riferimento a una struttura non interna all’azienda con un percorso di trasparenza ed un soggetto terzo autorevole e garanzia di esperienza e capacità. Questa scelta dell’accordo con la Provincia rientra inoltre nella nostra linea di sinergia con strutture ed istituzioni locali che hanno dei servizi efficaci ed efficienti. Tematiche come questa del mobbing vanno affrontate senza paura”, ha concluso la dottoressa Calamai. La firma dell’accordo è stata anche l’occasione per fare il punto sul funzionamento dello sportello in questi primi mesi di attività. “Le persone che si sono vi si sono rivolte denunciando un forte stato di disagio lavorativo sono state 47 – ha affermato l’Assessore Cecchi. La maggior parte portavano un disagio in genere dovuto a conflitti al lavoro e sono stati invitati a tentativi di mediazione e comunicazione con l’azienda tramite l’aiuto di organizzazioni sindacali o, semplicemente, gli sono state fornite di indicazioni su come porsi in determinate situazioni di disagio”. Dalla casistica dei primi 8 mesi si nota che la maggioranza delle persone che si rivolgono allo sportello provengono dal settore privato (75%), la prevalenza è formata da uomini (60%), e la fascia di età prevalente è quella da 41-50 anni seguita dalla fascia 31-40 (rispettivamente 40% e 30% del totale). Il livello di istruzione più comune è il diploma di scuola superiore (47%) seguito dal diploma della scuola media (36%).

MARTEDì 15 LUGLIO 2008 14:04
AREZZO : ACCORDO TRA LA PROVINCIA E L’U.S.L. 8 PER LO SPORTELLO ANTIMOBBINGultima modifica: 2008-07-16T15:40:00+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento