Portavalori, gli assalti fanno paura un piano per fermare il far west

Portavalori, gli assalti fanno paura un piano per fermare il far west

Quattro agguati nell’ultimo mese e mezzo sulle strade pugliesi. Camion di traverso bruciati e raffiche di kalashnikov, i commando usano tecniche militari. Il prefetto: le banche ci daranno gli itinerari, noi li bonificheremo

di FRANCESCA RUSSI

Prima di tutto la comunicazione. Gli istituti di vigilanza dovranno avvisare preventivamente le questure di riferimento indicando il tragitto da seguire e il valore del trasporto perché possa essere garantita l’eventuale scorta e la bonifica del percorso. È la prima regola, e sicuramente la più importante, del nuovo pianto regionale antirapine approvato in prefettura a Bari dalla Conferenza regionale delle autorità di pubblica sicurezza.

 

La parola d’ordine è, infatti, prevenzione. I prefetti, i questori, i comandanti dei carabinieri e i generali della guardia di finanza delle sei province pugliesi si sono riuniti proprio per studiare un piano comune d’azione contro le rapine ai furgoni portavalori. Il fenomeno in Puglia è in continuo aumento: da giugno a oggi, in un solo mese e mezzo, sono stati quattro gli assalti compiuti sulle strade della nostra regione da vere e proprie bande paramilitari. I gruppi, armati di kalashnikov e fucili a pompa, hanno incendiato grossi tir da mettere di traverso sulla strada, hanno sparato raffiche di colpi di arma da fuoco contro i blindati, hanno tagliato il tetto dei portavalori e sono scappati nelle campagne. Si tratta di commando addestrati ad azioni militari tanto che il sospetto è che, all’interno, ci possano essere anche ex carabinieri o ex poliziotti infedeli. L’allarme dunque è rosso.

fonte: http://bari.repubblica.it

Portavalori, gli assalti fanno paura un piano per fermare il far westultima modifica: 2012-07-21T13:32:00+02:00da ggiurata
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento